Area Psico-Sociale

Importanza dell’autostima nella vita quotidiana

Dalla motivazione alla capacità di prendere decisioni.. tutti i giorni siamo influenzati dalla percezione che abbiamo di noi stessi. In questo articolo scoprirete gli altri modi in cui si manifesta l’importanza dell’autostima nella vita di tutti i giorni.
Sapevate che l’autostima è di grande importanza nella nostra vita quotidiana? Questo aspetto ha un impatto significativo sulla salute mentale ed emotiva e sulle relazioni con gli altri. In altre parole, il modo in cui valutiamo e percepiamo noi stessi influenza la nostra vita quotidiana. Anche il processo decisionale, le prestazioni e la fiducia in se stessi sono legati a una sana autostima. È un processo continuo che richiede auto-riflessione, cura di sé e lavoro interiore. Scopriamo tutto sull’importanza dell’autostima.

Come sottolinea la psicologa Silvia Congost, l’autostima è alla base della maggior parte dei problemi che vivono gli esseri umani. Approfondiamo l’argomento su https://www.youtube.com/watch?v=9QCobqzrTXk

In che modo l’autostima influenza la nostra vita quotidiana?

Coltivare l’autostima è importante per promuovere il benessere in noi stessi. Ed è che la sua influenza è notevole in vari aspetti dello sviluppo quotidiano. Successivamente, spieghiamo come la percezione di sé interviene nella vita.

Motivazione e prestazioni

Una persona con una sana autostima tende ad avere maggiori motivazioni e prestazioni nella vita quotidiana. Credendo nelle sue capacità e nel suo valore personale, si sente più incline ad affrontare sfide, fissare obiettivi e sforzarsi di raggiungerli.

L’autostima è correlata alla fiducia in se stessi, come sottolinea una pubblicazione dell’Università del Queensland, che spinge una persona a fare uno sforzo ed essere costante nel proprio lavoro, studio o altri obiettivi.

Il processo decisionale

L’autostima influenza ogni giorno il processo decisionale, come evidenziato da uno studio su Scientific ReportsUna persona con un’autostima positiva tende a fidarsi maggiormente del proprio giudizio, il che le consente di scegliere con maggiore sicurezza e in linea con i propri valori e bisogni.

Inoltre, questa percezione evita l’eccessiva paura del fallimento o l’opinione degli altri. Vediamo un esempio.

Qualcuno che sta considerando un cambiamento di carriera, se ha una buona autostima, sarà fiducioso nella propria capacità di prendere decisioni informate e seguire il percorso che meglio si adatta ai propri interessi e valori. La tua autostima ti darà la fiducia necessaria per superare paure e sfide. Al contrario, una bassa autostima farebbe dubitare del proprio valore e temere di correre dei rischi.

Relazioni e importanza dell’autostima

L’autostima influisce sulle relazioni con gli altri; se è sano, ci sono maggiori possibilità di instaurare rapporti equilibrati, basati sul rispetto reciproco e su limiti adeguati (He, 2022). Inoltre, una buona autostima influenza la capacità di comunicare in modo assertivo, esprimere bisogni e stabilire relazioni soddisfacenti. Di seguito è riportato un esempio di ciò.

Se sei invitato a una festa in cui non conosci molte persone, ti sentirai a tuo agio e fiducioso nell’interagire con gli altri, fare nuove amicizie e impegnarti in conversazioni in modo naturale se hai una buona autostima.

Al contrario, se la bassa autostima provocherebbe ansia o paura di essere giudicati o rifiutati, il che ostacola la capacità di relazionarsi e godersi l’esperienza sociale.

Benessere emotivo: l’importanza dell’autostima

Uno studio pubblicato su Current Psychology indica che l’autostima positiva contribuisce a una maggiore soddisfazione con se stessi e con la vita in generale, che può influenzare uno stato d’animo più equilibrato. Le persone con una buona autostima hanno meno probabilità di sperimentare alti livelli di ansia, stress o depressione nella loro routine quotidiana.

Cura di sé e rispetto di sé

L’autostima influisce sulla vita quotidiana nella misura in cui una persona si prende cura di se stessa e prova soddisfazione nelle sue attività quotidiane, suggerisce uno studio pubblicato da Materia Socio-MédicaSe l’autostima è positiva, viene data priorità al benessere fisico, emotivo e mentale; quindi il tempo e lo sforzo sono dedicati alla cura di sé.

Quest’ultimo include un regolare esercizio fisico, un’alimentazione sana, un riposo adeguato e la ricerca di attività che diano piacere e soddisfazione. Un esempio? Se decidete di iniziare una routine di esercizi regolari, una sana autostima vi permetterà di valorizzarvi abbastanza e motivarvi a dedicare tempo e sforzi per prendervi cura del vostro corpo e della vostra salute.

D’altra parte, la bassa autostima genera difficoltà nell’impegnarsi con se stessi e fa dubitare delle nostre capacità di apportare cambiamenti positivi; la conseguenza è il rapido abbandono della routine degli esercizi.

In che modo il dialogo interno e l’autodomanda influiscono sull’autostima?

Il dialogo interiore e l’auto-domanda sono due fattori importanti per l’autostima. Spesso non siamo consapevoli del dialogo con noi stessi, né dei livelli di auto-domanda. Vi siete fermati a pensare se questo dialogo è negativo, critico e autoironico? Quando questo è il caso, è più probabile che abbiamo una bassa autostima.

I pensieri negativi includono un’eccessiva autocritica, confronti costanti con gli altri, convinzioni limitanti sulle proprie capacità e svalutazione dei nostri risultati. È importante affrontare e cambiare il dialogo interiore negativo per promuovere una sana autostima.

D’altra parte, se siamo eccessivamente esigenti e perfezionisti, è probabile che ci giudichiamo severamente quando non rispettiamo i nostri standard. Questo può portare a stress, frustrazione e una costante sensazione di non essere abbastanza bravo. L’eccessiva richiesta di sé mina l’autostima, facendoci sentire insoddisfatti di noi stessi e dei nostri risultati.

Conclusioni sull’importanza dell’autostima

È importante imparare a stabilire aspettative realistiche e accettare che siamo esseri umani imperfetti. Lavorare sul dialogo interno e sull’auto-domanda richiede tempo, pazienza e auto-riflessione. Potrebbe essere utile cercare un supporto professionale per affrontare questi problemi in modo più efficace e costruire un’autostima equilibrata.

Una sana autostima ci permette di goderci la vita quotidiana, stabilire relazioni positive e raggiungere il nostro pieno potenziale. È un processo continuo, su e giù, che richiede consapevolezza di sé, compassione per se stessi e uno sforzo costante, ma ne vale la pena.
Articolo tratto dal sito lamenteemeravigliosa.it/importanza-dellautostima-nella-vita-quotidiana/  area psicologia e scritto e verificato dalla psicologa Isabel Ortega
CONDIVIDI SU
ARTICOLI CORRELATI
Dislessia: cosa fare se vostro figlio è dislessico
La comunicazione come ossigeno della coppia
Generazione Ansia, gli adolescenti di oggi con la fatica emotiva di non essere abbastanza